La Cisl di Lecce domani 14 ottobre 2014 alle ore 9 in Cassa edile a Lecce per discutere sul lavoro minimo di cittadinanza e della manifestazione nazionale “Jobs Day”

La Cisl di Lecce domani 14 ottobre 2014 alle ore 9 in Cassa edile a Lecce per discutere sul lavoro minimo di cittadinanza e della manifestazione nazionale “Jobs Day”

La Cisl di Lecce chiama a raccolta i propri dirigenti e rappresentanti sindacali domani martedì 14 Ottobre 2014 alle ore 9 presso la sala della Cassa Edile in via della Scarpa a Lecce per discutere sul lavoro minimo di cittadinanza e della giornata di mobilitazione nazionale “Jobs Day  – 100 piazze per il lavoro. La Cisl incontra i cittadini” prevista per il 18 ottobre 2014 in tutta Italia.
Si tratta di un vero "Jobs day" quello che la Cisl ha in programma sabato 18 ottobre in tante città italiane. Una giornata di mobilitazione nazionale, ma articolata anche a livello territoriale e regionale, incentrata tutta sui temi del lavoro, della lotta alla precarietà dei giovani e della tutela dei redditi dei lavoratori e dei pensionati. Queste le rivendicazioni del sindacato: più tutele, nuovi ammortizzatori e formazione per chi perde il lavoro, contratto a tutele crescenti per sostituire i contratti precari, conferma dell’art.18 per i licenziamenti illegittimi di tipo discriminatorio e disciplinare, forte riduzione delle tasse per i lavoratori e pensionati, più investimenti per creare occupazione, nuova politica industriale, infrastrutture efficienti e minori costi sull’energia, più contrattazione e partecipazione dei lavoratori nelle scelte aziendali, età di pensionamento flessibile e lotta alla corruzione e agli sprechi a livello locale e nazionale. Per la Puglia la manifestazione si svolgerà sabato 18 ottobre 2014 a Bari dalle ore 9 alla quale parteciperanno numerosi lavoratori e pensionati provenienti da Lecce e provincia.
Nel corso della riunione prevista per domani si affronterà la questione dell’attuazione del Protocollo sul lavoro minimo di cittadinanza sottoscritto dalla Regione Puglia, da Cgil, Cisl e Uil di Lecce e da numerosi Comuni della nostra Provincia. Grande interesse sta riscuotendo, in questi giorni, la misura introdotta e diversi comuni stanno già attivando interessanti progetti che mirano a creare opportunità di vero lavoro. Dai comuni del leccese viene, con l’adozione di questo provvedimento, un esempio di vera politica attiva del lavoro, in attesa che anche dal governo centrale arrivino risposte in tema di lavoro per i giovani ed i lavoratori che hanno perso il lavoro.

Ufficio Stampa Cisl Lecce

Allegati

Categorie:
Condividi l'articolo
Stampa o scarica l'articolo
Print Friendly, PDF & Email