Firmato in Prefettura il protocollo per il rafforzamento sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, Chirizzi: “Non c’è bisogno di nuove norme, ma dell’applicazione di quelle esistenti”

Firmato in Prefettura il protocollo per il rafforzamento sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, Chirizzi: “Non c’è bisogno di nuove norme, ma dell’applicazione di quelle esistenti”

Un traguardo importante per il nostro territorio la sottoscrizione del Protocollo per il rafforzamento sulla Sicurezza nei luoghi di lavoro in provincia di Lecce da cui deriva l’Osservatorio territoriale, all’ interno del quale si dovranno ricercare e praticare tutte le convergenze e le sinergie possibili nel merito tra istituzioni, enti, parti sociali.
Un plauso va al Prefetto Trio che ha accolto, con sensibilità e tempestività, la richiesta unitaria di Cgil Cisl Uil di istituzione di un organismo territoriale ad alta connotazione operativa.
È tempo di dire basta, anche alla retorica che spesso connota questo tragico fenomeno, e di dare l’avvio ad azioni concrete che diano corpo a quanto le avanzate norme su prevenzione e sicurezza del nostro Paese prevedono.
Non abbiamo bisogno di nuove norme, ma della loro applicazione, da accompagnare con un adeguato piano ispettivo così come pure di premialità per le tante aziende virtuose. Di grande rilievo, all’ interno del Protocollo, il tema della legalità che è tale se si connota per la piena applicazione dei contratti sottoscritti dai sindacati più rappresentativi, dal rispetto delle norme di prevenzione, salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, del rispetto dell’indice di congruità.
Che la firma apposta oggi sia l’inizio di un percorso virtuoso. Lo dobbiamo al nostro territorio e ai tanti, come ieri Oronzo, che dal luogo di lavoro non hanno più fatto ritorno a casa.

 

 

Categorie:
Condividi l'articolo
Stampa o scarica l'articolo
Print Friendly, PDF & Email