Cisl scuola Lecce domani premiazione del concorso “Salento è arte” intitolato a Vittorio De Francesco

Cisl scuola Lecce domani premiazione del concorso “Salento è arte” intitolato a Vittorio De Francesco
La segreteria della Cisl Scuola Lecce ha organizzato per domani sabato 21 ottobre 2017 alle ore 17 presso il liceo artistico “Ciardo Pellegrino” in viale de Pietro a Lecce la premiazione del  bando di concorso “Salento è arte” per l’assegnazione di cinque borse di studio destinate agli studenti dei licei artistici della provincia di Lecce e  intitolate a Vittorio De Francesco, ex segretario generale del sindacato della scuola leccese scomparso lo scorso anno.
“Come sindacato – ha spiegato Gianna Guido, segretario generale della Cisl Scuola Lecce – abbiamo messo a disposizione una somma complessiva di 1.500 euro per assegnare cinque borse di studio (del valore di 300 euro cadauno) agli allievi che frequentano i licei artistici,  premiando coloro che rappresenteranno in modo più originale e creativo il Salento attraverso le diverse tecniche d’arte. Il concorso  ha lo scopo, inoltre, di incentivare l’impegno nello studio, il senso di responsabilità a scuola e nella vita, favorire la consapevolezza del valore della cultura artistica e l’universalità dei linguaggi non verbali oltre a valorizzare e premiare le doti dei giovani artisti salentini. Questa prima edizione ha ottenuto un discreto successo sono, numerose, infatti, le scuole che hanno aderito all’iniziativa tra queste i licei artistici di Lecce, Galatina, Poggiardo, Parabita e Casarano”.
“Nella nostra sede – conclude la segretaria Guido – sono pervenute venti opere raffiguranti il Salento realizzate attraverso le tecniche dell’arte orafa, decorazione del metallo, pittura e lavorazione del legno giudicate poi da una commissione composta dalla segreteria della Cisl scuola leccese, da un membro della famiglia De Francesco e da alcuni esperti del settore artistico. Domani pomeriggio saranno proclamati i vincitori del concorso”.
Categorie:
Condividi l'articolo
Stampa o scarica l'articolo
Print Friendly, PDF & Email