IX CONGRESSO PROVINCIALE SIULP LECCE: Mirko Bray rieletto Segretario Provinciale

IX CONGRESSO PROVINCIALE SIULP LECCE: Mirko Bray rieletto Segretario Provinciale

Si è svolto a Lecce presso la Sala Convegni del Convitto Palmieri il IX Congresso Provinciale del Siulp Lecce, il Sindacato Italiano Unitario dei Lavoratori di Polizia.
Al termine dellimportante appuntamento sindacale, Mirko Bray è stato rieletto Segretario provinciale.
Salento e Sicurezza, dalla Polizia di Prevenzione alla Polizia di predizione, questo il titolo dellevento congressuale nel quale sono stati affrontati temi importanti che riguardano la sicurezza dei cittadini e delle nostre comunità: dalla criminalità al cybercrime, attraverso unanalisi puntuale dellevoluzione del sistema criminale e dei nuovi sistemi di contrasto adottati e messi in campo dal personale di Polizia.
Un appuntamento a cui hanno preso parte, tra gli ospiti, Felice Romano, Segretario Nazionale del Siulp, Cataldo Motta, già Procuratore Capo di Lecce, Carla Durante,
Vice Questore Aggiunto e Capo Sezione della Dia di Lecce e Ada Chirizzi, Segretario Generale Cisl Lecce.  Tanti i temi trattati nella relazione congressuale dal Segretario Provinciale, Mirko Bray, a cominciare dai tristi giorni della pandemia che cominciano lentamente a diventare un triste ricordo ma che pure tanti strascichi hanno lasciato nella nostra società.
In questo biennio ha detto Bray la vera certezza per ogni cittadino è stata l’eccellenza della Polizia di Stato, sia nella sua funzione di soccorso pubblico che in quella di presidio della democrazia. Non possiamo e non vogliamo dimenticare che nei primi mesi dell’emergenza, quando in ogni cittadino ed in ogni Istituzione era evidente il senso di smarrimento, alle donne ed agli uomini della Polizia di Stato è stato chiesto di andare oltre le difficoltà, senza lasciare spazio alle legittime esitazioni proprie di ogni essere umano che mette in gioco lincolumità personale per il bene della collettività, opponendo alla penuria di conoscenze sul virus ed alla scarsa dotazione dei dispositivi di protezione, un coraggio smisurato. Oggi il nostro abbraccio è per le famiglie di tutti gli operatori, non solo di polizia, che hanno pagato con la propria vita il prezzo di questo coraggio.

In allegato il comunicato nella sua versione integrale

 

Categorie:
Condividi l'articolo
Stampa o scarica l'articolo
Print Friendly, PDF & Email