Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function '_wp_footnotes_kses_init' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.cisllecce.it/home/wp/wp-includes/class-wp-hook.php on line 308

Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function '_wp_footnotes_kses_init' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.cisllecce.it/home/wp/wp-includes/class-wp-hook.php on line 308
Gravi criticità del personale anestesista presso il Presidio Ospedaliero di Copertino. La denuncia della FP CISL di LECCE – CISL Lecce

Gravi criticità del personale anestesista presso il Presidio Ospedaliero di Copertino. La denuncia della FP CISL di LECCE

Gravi criticità del personale anestesista presso il Presidio Ospedaliero di Copertino. La denuncia della FP CISL di LECCE

La Fp Cisl di Lecce, comparto Sanità, chiede il potenziamento degli Ospedali di Base della Asl di Lecce. Gravi le criticità del personale anestesista presso il Presidio Ospedaliero di Copertino.
In particolare, nella metà dei giorni lavorativi mensili, durante la turnazione pomeridiana mancherebbe la seconda unità anestesista, carenza che ultimamente si evidenzia anche nella turnazione antimeridiana.
Tutto ciò comporta che l’intero presidio non è coperto dalla guardia Rianimatoria sia di mattina che di pomeriggio. In pratica, ciò che starebbe accadendo sarebbe da imputare per un surplus produttivo degli ultimi 5 mesi ove vi è stato un incremento dell’attività chirurgica pari a circa 170 interventi al mese compresa l’attività oculistica. Tutta questa produttività avviene con il sacrificio di tutto il personale sanitario in special modo dei Medici Anestesisti che, pur di mantenere alti gli standard operativi sia in elezione che in urgenza, rinunciando a ferie e corsi di aggiornamento.
A titolo di mero esempio, succede che, sia in orario antimeridiano e, a volte pomeridiano, di sovente, l’attività operatoria avvenga su due sale differenti ma con un solo anestesista presente in turno quando poi lo stesso risulta essere anche in guardia rianimatoria per l’intero Presidio esponendo a rischio clinico pazienti e tutto il presidio Ospedaliero.
Ne consegue che, al fine di poter garantire in sicurezza la guardia rianimatoria in tutto il P.O. con l’esiguo numero di Anestesisti in servizio, potrebbe verificarsi il rischio di dover sospendere le sedute operatorie in elezione, tanto più che poi, verrebbero compromesse anche le urgenze in luogo delle Emergenze con trasferimenti delle urgenze.

Categorie:
Stampa o scarica l'articolo
Print Friendly, PDF & Email