Donato Congedo nuovo Segretario Generale

Donato Congedo nuovo Segretario Generale

Donato Congedo è il nuovo segretario generale territoriale della Filca (Federazione italiana lavoratori delle costruzioni e affini) Cisl di Lecce. È stato eletto con la maggioranza dei voti durante l’ultimo Consiglio generale della categoria presso la sala riunioni della Cassa Edile di Lecce. Subentra  al segretario uscente Sandro Russo,  dimissionario  in quanto ha assunto l’incarico di direttore della Scuola Edile di Lecce.
All’incontro hanno partecipato Piero Stefanizzi, segretario generale della Ust Cisl di Lecce, Crescienzo Gallo, segretario regionale Filca Puglia e Salvatore Scelfo, segretario nazionale organizzativo Filca Cisl.
Donato Congedo, nel ringraziare i componenti del consiglio per il nuovo incarico affidatogli, ha esposto i problemi che intende affrontare durante il proprio mandato. Temi di grande attualità e di massima urgenza come la crisi del mercato delle costruzioni, l’aumento della disoccupazione, la situazione degli ammortizzatori sociali e la  relativa insufficienza delle risorse finanziarie.
“Quello che la Filca e la Cisl di Lecce chiedono – ha detto – è una politica più coraggiosa per stimolare la crescita, a partire da una redistribuzione del carico fiscale a favore di famiglie e imprese per riattivare consumo ed investimenti. Anche e soprattutto in provincia di Lecce è necessario creare nuovo lavoro e far ripartire lo sviluppo. Senz’altro sono utili e vere le ricette che prevedono investimenti nella scuola, nel turismo, in politiche industriali moderne, nella ricerca, nelle reti informatiche e nelle infrastrutture immateriali ma, senza dubbio, se vogliamo ripartire in tempi brevi non possiamo che cominciare dall’edilizia in quanto sistema più veloce e diffuso per creare sviluppo e ricchezza aprendo o riaprendo al più presto i  cantieri. Penso alla strada statale 275 (la Maglie-Leuca) che con il finanziamento da più di 152 milioni di euro stanziati per la sua realizzazione, rappresenta una delle opere strategiche più importanti  per la nostra provincia e darebbe lavoro a molte persone. Inoltre da attivare la manutenzione straordinaria di incroci e rotatorie nel Salento, l’adeguamento e messa in sicurezza della strada statale 613 e della provinciale 345, oltre all’itinerario Otranto – Gallipoli con la  tangenziale di Collepasso”. Come sindacato – è stato ribadito – vogliamo una edilizia rispettosa dell’ambiente, che metta in sicurezza il territorio, che recuperi i centri storici e le aree industriali dismesse, che metta a norma gli edifici pubblici, a partire dalle scuole. Una edilizia che ristrutturi il patrimonio italiano puntando sullo sviluppo ecosostenibile, ed ecocompatibile, con costruzioni che consumino meno energia e producano meno inquinamento. La green economy rappresenta senza dubbio la strada da perseguire perché siamo di fronte ad un mercato potenziale delle riqualificazioni energetiche degli edifici pubblici e privati, che potrebbe creare in Italia e nella nostra regione nei prossimi 10 anni almeno 600 mila posti di lavoro.

Categorie:
Condividi l'articolo
Stampa o scarica l'articolo
Print Friendly, PDF & Email