Sergio Scalzo riconfermato segretario generale della Fns Cisl di Lecce

Sergio Scalzo riconfermato segretario generale della Fns Cisl di Lecce

“Esprimo piena soddisfazione per la mia nuova rielezione che ci apre ad un percorso importante nell’ottica delle novità che riguardano la nostra categoria da qui ai prossimi quattro anni. Non posso che esprimere, inoltre, la mia viva fiducia nella segreteria che è stata eletta così come andremo a comporci e a lavorare. È quanto dichiara Sergio Scalzo, rieletto all’unanimità segretario generale della Federazione nazionale Sicurezza della Cisl di Lecce nel corso del III congresso della categoria dei vigili del fuoco e della polizia penitenziaria che si è svolto il 10 febbraio scorso presso la Cassa Edile di Lecce. Oltre al Segretario generale sono stati eletti anche i componenti di segreteria: Antonio Pellegrino, segretario aggiunto Polizia penitenziaria ed il neo segretario Alessandro Manco, Vigili del Fuoco. Sicurezza per i cittadini, problematiche del settore carcerario, emergenza incendi, carenza di strutture e di personale, sperequazione del trattamento economico del personale appartenente ai Vigili del Fuoco rispetto agli altri corpi dello Stato: sono stati questi alcuni dei temi trattati durante il congresso.
Grande soddisfazione della rielezione e per il lavoro svolto con serietà ed impegno nel corso degli anni dalla Fns Cisl Lecce da parte degli ospiti intervenuti. “Con la rielezione di Sergio Scalzo – ha dichiarato Antonio Nicolì, segretario generale Cisl Lecce – è stato premiato l’ottimo lavoro fatto in quattro anni in difesa dei presidi del territorio e dei lavoratori della sicurezza. Ora è tempo che questi lavoratori vedano riconosciuto contrattualmente abnegazione e professionalità”.
Fabio Martella, segretario nazionale Fns Cisl ha dichiarato “ I lavori sono andati bene; abbiamo esaminato le questioni fatte, un minimo di consultivo degli ultimi quattro anni e ciò che bisogna ancora fare. Lo dico con soddisfazione perché il segretario Scalzo  ha lavorato molto bene in questi anni ed è stato riconfermato. È stata eletta inoltre la nuova segreteria  ed a tutti loro auguro un buon lavoro. Adesso bisogna lavorare molto sia nella categoria dei vigili del fuoco che nella  penitenziaria anche in relazione alle novità che ci sono: il riordino delle carriere, per entrambe le categorie. Da parte del governo  un apprezzamento della politica,  della professionalità dei vigili del fuoco anche se il Ministro ci ha comunicato che sono state stanziate delle somme per riconoscere la professionalità dei vigili del fuoco con la quale potremmo fare la famosa indennità di specificità lavorativa o di soccorso e questo è un premio alla professionalità. Stesso discorso anche per la penitenziaria dove stiamo iniziando un percorso di  riordino delle carriere  nonostante la complessità del comparto sicurezza. Stiamo lavorando, non siamo completamente soddisfatti di come stanno andando le cose ma cercheremo di migliorarci nel tempo anche con tutte le calamità che ci sono state in questo periodo nel centro Italia di questo periodo abbiamo potuto apprezzare la professionalità e la qualità dei vigili del fuoco”.

Categorie:
Condividi l'articolo
Stampa o scarica l'articolo
Print Friendly, PDF & Email