Sede Inps di Casarano, stop ad un depotenziamento che è nei fatti

Sede Inps di Casarano, stop ad un depotenziamento che è nei fatti

Le segreterie provinciali di Spi, Fnp e Uilp che tutelano e rappresentano i pensionatiinsieme alle confederazioni Cgil, Cisl e Uil sono fortemente preoccupate per la situazione di disagio che si è venuta a creare nell’Agenzia complessa Inps di Casarano.
“Le numerose segnalazioni pervenuteci dai pensionati e dagli assistiti denunciano procedure di convocazione per le visite mediche inaccettabili, soprattutto se riservate a una fascia di popolazione fragile e più esposta economicamente. Chiediamo che in favore degli assistiti già convocati a Lecce per le visite mediche, qualora non ancora espletate o in presenza di difficoltà di spostamento dei soggetti convocati, si proceda a una nuova convocazione presso l’Agenzia complessa di Casarano”.
I sindacati chiedono di far rivivere il protocollo siglato tra Istituto e sigle di categoria dei pensionati nel 2017, che prevede incontri periodici per affrontare le problematiche relative ad interessi generali dei pensionati: “È opportuno che il protocollo, ancora oggi vigente, sia applicato in tutte le sue parti. Per questo chiediamo la convocazione urgente di un incontro, anche in via telematica, per discutere dei disagi e del ruolo dell’Agenzia casaranese per il territorio”, affermano i rappresentanti di Spi, Fnp e Uilp.

In allegato il comunicato stampa integrale

 

Allegati

Categorie: ,
Persone:
Condividi l'articolo
Stampa o scarica l'articolo
Print Friendly, PDF & Email