Luigi Visconti è il nuovo Presidente di Cassa AMICA, l’ente bilaterale agricolo per la provincia di Lecce

Luigi Visconti è il nuovo Presidente di Cassa AMICA, l’ente bilaterale agricolo per la provincia di Lecce

Il Comitato di gestione dell’Ente Bilaterale Agricolo della provincia di Lecce ha eletto il suo nuovo Presidente. Si tratta di Luigi Visconti, Segretario Generale della FAI Cisl di Lecce. Succede a Salvatore Greco, storico presidente che ha contribuito alla sua costituzione.
“Ringrazio di cuore i colleghi del Comitato per la fiducia accordatami – ha dichiarato Visconti – concentrerò ogni sforzo per non deludere loro e tutti i lavoratori agricoli della provincia di Lecce, oggi più che mai bisognosi di attenzione e supporto.
Dopo i duri anni della pandemia, il sistema agricolo, che non si è mai fermato, deve necessariamente continuare a ricoprire il ruolo di uno dei principali motori dell’economia salentina, nonostante le enormi difficoltà da affrontare dovute alla xylella prima ed alle difficoltà derivanti dalla guerra tra Russia e Ucraina poi (che hanno causato l’aumento di energia e carburante) – ha sottolineato Visconti. Sono convinto che le sfide che ci attendono, possono essere affrontate solo lavorando in maniera unitaria, come sistema, seguendo l’esempio dell’ente bilaterale che mi onoro di presiedere”.
La Cassa Assistenza Malattia Infortuni Contrattuale in Agricoltura della Provincia di Lecce viene costituita il 7 ottobre 2005 per iniziativa delle Organizzazioni Sindacali di categoria firmatarie del contratto: Coldiretti, Confagricoltura, Cia, Flai CGIL, Fai Cisl, Uila UIL. Ricordiamo che la Cassa Amica ha per scopo quello di ricevere e redistribuire i contributi assistenziali previsti dai CCNL e dai CPL degli operai agricoli e florovivaisti ed erogare integrazioni salariali, in caso di malattia o infortunio, alla retribuzione normalmente erogata dall’INPS. Svolge, nei limiti delle disponibilità finanziarie, ulteriori prestazioni assistenziali quali fornitura gratuita di presidi antinfortunistici, sussidi allo studio, integrazioni alle lavoratrici per maternità, contributi alle aziende per visite mediche dei dipendenti e tanto altro.
“Relativamente alle domande 2021 sono state liquidate poco più di 4.600 domande di integrazione alla malattia, e poche decine di liquidazioni tra sussidi scolastici, integrazioni maternità, dispositivi di protezione ed altro. Occorre far conoscere queste opportunità ai lavoratori agricoli, – conclude Visconti – da parte nostra, di conseguenza, si rende necessaria una maggiore divulgazione ed il massimo impegno per far crescere gli strumenti a disposizione di aziende e lavoratori del settore agricolo salentino.”

 

Allegati

Categorie:
Condividi l'articolo
Stampa o scarica l'articolo
Print Friendly, PDF & Email