XXV Edizione della Giornata della Memoria e dell’Impegno

XXV Edizione della Giornata della Memoria e dell’Impegno

Il 21 marzo prossimo ricorre la XXV edizione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie, promossa da Libera. In occasione della Manifestazione nazionale di Palermo CGIL CISL e UIL, saranno presente con uno striscione con l’obiettivo di evidenziare la presenza del mondo del lavoro da sempre impegnato nel contrasto alla criminalità organizzata.
In preparazione dell’evento del 21 marzo CGIL, CISL, UIL, Nazionali e Regionali Sicilia, stanno facendosi promotori, nel territorio siciliano, di tre momenti propedeutici di sensibilizzazione sul fenomeno della legalità, trasparenza e corruzione, tesi a rafforzare l’ impegno unitario.
Come negli anni scorsi la CISL di Lecce ha concorso alla costruzione di iniziative territoriali in preparazione dell’ evento nazionale:

– 20 febbraio: Dibattito: “Droghe, un business mafioso” (ore 19:00 presso Arci Levèra- via Bellini 24 Noha- Galatina (LE)
– 27 febbraio: Dibattito: “Gioco d’azzardo, un business di stato o mafioso?“(ore 19:00 presso Dunya- Spazio di interazione culturale- via Pappacoda 25- lecce)
– 12 marzo: Dibattito su Mafia e Pubblica Amministrazione (evento annullato per l’emergenza Coronavirus)

Aggiornamento:
Per motivi di sicurezza sanitaria e per i rischi causati dalla presenza del Coronavirus sul territorio nazionale  Luigi Ciotti e Leoluca Orlando hanno deciso di comune accordo di spostare al 23-24 ottobre l’appuntamento  della “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, manifestazione  che si sarebbe dovuta svolgere nel capoluogo siciliano il 21 marzo.
Il rinvio della Manifestazione di Palermo non rappresenta una battuta d’arresto dell’azione di sensibizzazione nel contrasto alle mafie ma un’ occasione per proseguire tale percorso con sempre maggiore determinazione.

In allegato nota unitaria sulla promozione delle iniziative territoriali

Condividi l'articolo
Stampa o scarica l'articolo
Print Friendly, PDF & Email