Lavoro femminile e conciliazione: il patto sociale di genere

Lavoro femminile e conciliazione: il patto sociale di genere

La segreteria generale della Cisl di Lecce, nelle persone del segretario generale Piero Stefanizzi, Antonio Nicolì, segretario aggiunto e Ada Chirizzi, segretario territoriale hanno partecipato al workshop “Il Lavoro femminile e conciliazione. Il Patto Sociale di Genere” tenutosi ieri pomeriggio presso la sala Bernardini dell’ex Convitto Palmieri a Lecce.
L’incontro è avvenuto a conclusione del progetto “Lavoro femminile e conciliazione”  presentato dall’assessorato alle Politiche Sociali e Pari opportunità della Provincia di Lecce, nella persona di Filomena D’Antini Solero, nell’ambito dell’Avviso pubblico regionale relativo ai “Patti Sociali di Genere”,che la Regione Puglia ha approvato e ammesso a finanziamento, di cui la Cisl di Lecce era partner.
Per la Cisl di Lecce è intervenuta Ada Chirizzi, segretario territoriale con delega alle Politiche del Welfare riconfermando l’impegno dell’organizzazione in favore delle politiche di genere e di azioni positive volte a favorire la conciliazione dei tempi familiari e di lavoro.
Durante l’incontro si sono susseguiti, inoltre,gli interventi di Serenella Molendini, consigliera di parità della Puglia, Carmen Tessitore, vice sindaco del Comune di Lecce, Lucia Orlando, rappresentante della Uil Lecce, Sandro Tramacere, dell’Ispa, Lucia Regina Gorgoni, presidente Movimento Donne Impresa Confartigianato Imprese Lecce, Roberta Mazzotta, componente di giunta Confcommercio Lecce, Viola Margiotta, presidente Gruppo Giovani Imprenditori Confindustria Lecce. L’incontro si è concluso poi con le testimonianze dei responsabili delle aziende coinvolte nel progetto come Gaetano Cordella, responsabile ricerca & sviluppo e risorse umane CityModa Store Lecce e Guido Nemola, referente Nemola snc Lecce oltre a quelle delle lavoratrici.

Categorie:
Condividi l'articolo
Stampa o scarica l'articolo
Print Friendly, PDF & Email