Il Coordinamento donne domani 29 Ottobre all’ex conservatorio Sant’Anna per la conciliazione

Il Coordinamento donne domani 29 Ottobre all’ex conservatorio Sant’Anna per la conciliazione

“Con Cisl azione. Le politiche per la conciliazione dei tempi vita-lavoro”, si chiama così l’incontro organizzato e promosso dal Coordinamento delle donne della Cisl di Lecce che si terrà mercoledì 29 Ottobre 2014 alle ore 16,30 presso l’Ex Conservatorio Sant’Anna di Lecce.
Il programma prevede l’apertura dei lavori da parte di Ada Chirizzi, segretario territoriale Cisl di Lecce, seguita poi da Cinthia D’Aquino, responsabile Coordinamento donne della Cisl Lecce che relazionerà su “Conciliazione e non solo: finalità, prospettive e piano strategico del coordinamento donne Cisl Lecce”, Filomena D’Antini, designata consigliera di parità della Provincia di Lecce, già assessore provinciale alle Pari Opportunità parlerà invece de “La conciliazione famiglia-lavoro nel Salento: esperienze, nodi aperti, scenari possibili”, Donatella Porrini componente cabina di regia Telelab Unisalento si soffermerà invece su “Welfare aziendale e conciliazione famiglia-lavoro: l’esperienza del telelavoro nell’Università del Salento”. Le conclusioni spetteranno a  Serenella Molendini, consigliera regionale Parità che tratterà “Le politiche di conciliazione come strumento per la promozione dell’occupazione femminile”.
“L’attuale crisi economica  – spiega D’Aquino – richiede di mettere in atto una pluralità di azioni che sostengano lo sviluppo d’impresa e l’occupazione. Tra queste azioni, la Conciliazione Lavoro-Famiglia ricopre un ruolo sempre più importante. Rappresenta una sfida sul piano delle politiche sociali ed è sempre più di frequente al centro degli interessi sia dell’Unione Europea sia, a livello nazionale, di enti territoriali. La giornata dedicata al tema della conciliazione, oltre ad essere una occasione per riflettere sulle opportunità che offre la conciliazione servirà a condividere le esperienze virtuose, le buone pratiche di welfare aziendale già sperimentate nel nostro territorio, come ad esempio, lo strumento del telelavoro svolto presso l’Università del Salento”. 
“Solo attraverso la promozione, l’inclusione e la permanenza delle donne nel mercato del lavoro, si possano raggiungere obiettivi concreti di coesione sociale e di crescita del Paese. Il Coordinamento donne della Ust Cisl di Lecce – conclude D’Aquino –  quale struttura trasversale alle Federazioni di categoria ponendosi – in merito al suo operato – come obiettivo principale quello di costituire un gruppo operativo stabile per promuovere iniziative ed attività, tanto nei luoghi di lavoro tanto all’interno della stessa organizzazione, teso a creare pari opportunità per la partecipazione ai vari livelli ed alla diffusione delle politiche di genere”.

Categorie:
Condividi l'articolo
Stampa o scarica l'articolo
Print Friendly, PDF & Email