Approvazione Statuto Università del Salento

Approvazione Statuto Università del Salento

Il Consiglio di Amministrazione ed il Senato Accademico hanno approvato il nuovo statuto dell’Università del Salento. Rispetto alla bozza iniziale, inviata dall’Amministrazione, in data 12 ottobre 2011, a tutto il personale, il testo ha subito alcune modifiche sostanziali nei punti di seguito riportati:

• sono state eliminate le incompatibilità con la carica di dirigente sindacale, fatta eccezione per i due membri esterni del Consiglio di Amministrazione;
• è scomparso il “Presidio per l’assicurazione della qualità della didattica”;
• il personale tecnico amministrativo a tempo determinato è stato escluso dall’elettorato attivo per l’elezione del Rettore e dei rappresentanti nel Senato accademico e negli Organi del Dipartimento.

Nonostante l’accoglimento di alcune delle nostre istanze presentate nei giorni scorsi e nonostante  il fatto che la votazione sia avvenuta, come richiesto, articolo per articolo, il giudizio della Cisl rimane fortemente negativo per l’esclusione del personale tecnico amministrativo a tempo determinato dall’elettorato attivo e per la parte, ritenuta inaccettabile dal Sindacato, che riguarda la procedura di ponderazione per il voto pesato del Personale tecnico-amministrativo in merito all’elezione del Rettore.
La proposta approvata dagli Organi di governo, infatti, riduce, già nell’immediato, il peso del personale tecnico nell’elezione del Rettore di circa 40 voti senza considerare che tale numero, purtroppo, sarà destinato a lievitare a causa del crescente divario numerico tra personale docente e personale tecnico amministrativo .Questa sorta di gratuito accanimento nei confronti di una categoria già vessata dalla riforma Gelmini risulta a nostro avviso eccessivo e fuori luogo.
Alla luce di quanto sopra esposto, in considerazione di quanto accaduto negli Organi collegiali,  la Cisl prende formalmente le distanze dal proprio rappresentante del personale tecnico amministrativo in Consiglio di amministrazione  in virtù del suo voto favorevole allo statuto, in netto contrasto con quanto definito dagli organismi statutari  dell’Organizzazione.

Categorie:
Condividi l'articolo
Stampa o scarica l'articolo
Print Friendly, PDF & Email