Periferie, immigrazione, sfruttamento e caporalato, domani al centro della tappa neretina della Carovana Internazionale Antimafie

Periferie, immigrazione, sfruttamento e caporalato, domani al centro della tappa neretina della Carovana Internazionale Antimafie
La Carovana Antimafie, copromossa fin dal 1994, da Arci, Avviso Pubblico, Libera e Cgil, Cisl e Uil, divenuta internazionale negli ultimi anni, è in Puglia nei giorni 26, 27 e 28 ottobre. La tappa della provincia di Lecce si terrà mercoledì 28 ottobre a Nardò, nell’area mercatale (zona 167), a partire dalle ore 9.30. 
Per il 2015 la Carovana ha scelto il tema delle periferie “intese nella loro larga accezione, come i luoghi dove maggiore è l’insorgenza e il dispiegarsi di fenomeni di marginalità, sfruttamento, abbandono, criminalità, illegalità”. 
A Nardò toccherà i temi dell’immigrazione, dello sfruttamento, del caporalato, della schiavitù e dei morti sul lavoro.
Il Presidio Libera “Renata Fonte” in collaborazione con Libera Lecce, Cgil, Cisl e Uil, in rete con associazioni locali e con le scuole del territorio intendono organizzare la tappa neretina con testimonianze, momenti di memoria, proposte e intermezzi musicali.

Allegati

Categorie:
Condividi l'articolo
Stampa o scarica l'articolo
Print Friendly, PDF & Email